News > Dettaglio News

Il "pensiero debole" di Luciana Littizzetto parla di condominio e amministratori

 

"Perche' il mondo va cosi'. A quelli del primo piano non gli interessa dell'ascensore rotto. Tanto loro vanno a piedi. E a quelli del quarto non gli interessa dei bidoni sotto le finestre. Tanto la puzza non arriva fino al tetto. Ecco fatto. E poi ci parlano di solidarieta' sociale. Ma se non siamo neanche in grado di occuparci del nostro dirimpettaio cosa vuoi che ci freghi di uno che tira la cuoia nel terzo mondo. Per fortuna che ci sono le assemblee di condominio. Io le adoro le assemblee di condominio. Piuttosto mi perdo la prima della Traviata ma il summit trimestrale non me lo lascio scappare. E' come assistere ad una seduta di psicanalisi collettiva dove ciascuno tira fuori il peggio di se', il mister Hyde che alberga nelle sue mutande. Una prerogativa di queste riunioni e' che tutti arrivano gia' incazzati.

Uno odia l'altro a prescindere. E tutti insieme odiano l'amministratore. Il nostro e' una specie di vescovo senza mitra. Uno tipo Vespa senza nei. Che poi e' la stessa cosa. Lui ascolta le confessioni di tutti. Fa sempre si' con la testa e alla fine ti da' la benedizione. Che consiste in un: ok, vai in pace. Tutto rimane come prima e sempre sia lodato. Le tipologie di inquilino invece sono svariate. C'e' il torbido. L'inquilino stronzino. In camiciotto di terital, brachette blu aviazione e sandalo tortora con pedalino. E' quello che viene alle riunioni con il preciso intento di inzigare il dubbio che i conti non quadrino. Il classico disonesto che dubita degli onesti. Passa le ore a smanettare con la sua calcolatrice da fustino... Come se le vite fossero fatte di millesimi...

Poi c'e' il pirla. Che di solito viene con la moglie. La pirla. Nella corsa all'idiozia sono come Barrichello e Schumacher. Lui, tira la volata ma al momento buono si fa da parte e fa vincere lei che in quanto a cretina e' sempre la prima sul podio. Poi c'e' il furioso, il clone di Maurizio Mosca ma col cimurro. Schiuma rabbia dall'inizio alla fine, una volta o l'altra gli parte la valvola mitrale e le ciao ninetta. E infine il signor Menefrego. Che non viene alle assemblee e fa come vuole. Mica scemo. Rimangono le ulivissime oche come me. A noi va bene tutto. Ma si'...facciamo la facciata, tinteggiamo le scale, lucidiamo i pianerottoli, restauriamo le finestre. L'importante e' non chiedersi mai quanto costa. Si arrivi solo alle varie ed eventuali. Parliamo o no del colore della buca delle lettere, dei cesti del progetto Cartesio e dei fiori finti dell'androne? Quello si' che e' importante. E a proposito di eventuali... Gia' che siamo una cosi' bella compagnia...Eventualmente qualcuno sa dirmi come togliere la sabbia alle vongole che quando le mangi non facciano cric crac?" 

di Luciana Littizzetto tratto da: "Torinosette", del 12 luglio 2002 supplemento de "La Stampa"

 

 

 

 

Skype
Chiamaci via Skype!
(C) 2011 StudioZENITH S.r.l.
via M. Longhena, 17. 40139 Bologna
Tel: +39 051 62 72 202 | Fax: +39 051 62 09 217
PI: 04290980376 | REA BO 01245521100
Cap.Soc.: 10.000,00 i.v.
Professione esercitata ai sensi della legge
14 gen. 2013, n.4 (G.U. n.22 del 26-1-2013)
Informativa sulla privacy